lunedì 27 giugno 2016

Rencensione: Vertigine di Sophie Jomain

                                                                  Titolo: Vertigine
                                                             Autrice: Sophie Jomain
                                                              Editore: Fazi Editore
                                                                  Prezzo: 13,50
                                                                  eBook: 6,99

Trama: All'alba dei diciotto anni, Hannah è semplicemente furiosa all'idea di lasciare Parigi per trascorrere un'altra vacanza estiva a Wick,la piccola cittadina a nord della Scozia dove vive la nonna. Per una ragazza della sua età, abituata alla frenesia della metropoli, non esiste posto più noioso. A risollevarle il morale, per fortuna, ci sono le vecchie amicizie ma anche le nuove conoscenze, fra cui il misterioso Leith,dalla bellezza statuaria e dal fascino irresistibile. Non importa se su di lui circolano strane voci: l'attrazione è immediata, reciproca e incontenibile. Per Hannah sembra che stia iniziando la storia d'amore che tutte le ragazze sognano, ma ogni fiaba che si rispetti ha il suo lato oscuro, e quello della giovane si sta per trasformare in un incubo.


Cosa ne penso??

Tutte le avventure di Hannah iniziano con il suo incontro o meglio scontro con Leith.
Era un ragazzo della mia età, o quasi, ma molto più alto di me. Diciamo una trentina di centimetri. Ma non fu l'altezza a colpirmi e nemmeno quel suo strano calore fisico. No. Furono i suoi occhi, ridenti e simili a due smeraldi lucenti. Nessun dubbio: non avevo mai visto degli occhi così belli.

Ma non sarà la prima volta e una serie di coincidenze la porterà a incontrarlo di nuovo, infatti lo rivedrà giorni dopo e in seguito quando va a visitare il faro della città con la nonna e alla sua festa di compleanno a sorpresa in cui verrà invitato a sua insaputa anche questo misterioso e intrigante ragazzo.
Nello stesso istante in cui capii di toccare Leith,dei formicolii mi si diffusero sulla punta dei piedi e le gambe mi si rammollirono quanto un pezzo di pane secco inzuppato nell'acqua.

Se vi aspettate una normale storia d'amore, mi dispiace deludervi ma il soprannaturale è in agguato: niente è come sembra.


Devo essere sincera. Ho divorato questo libro in poche ore. Non riuscivo più a staccarmi dalle pagine e non vedo l'ora di leggere il secondo!



Nessun commento:

Posta un commento